Namibia Self Drive

Quali sono le esperienze che potrai sperimentare in questo viaggio?

Caratteristiche del viaggio
Avventura
0%
Cultura
0%
Relax
0%
Urban
0%
Natura
0%
Intensità
0%
Descrizione

Inizia un indimenticabile viaggio on the road in Namibia, atterrando a Windhoek e prendendo il volante verso l’esplorazione autonoma di questa terra affascinante.

La tua avventura ti porterà dal suggestivo Otjiwarongo a un’emozionante scoperta della fauna selvatica nel Parco Nazionale d’Etosha, con pernottamenti in accoglienti camp all’interno del parco.

Vivi il mistero e la bellezza del Damaraland, dove le antiche incisioni rupestri di Twyfelfontein narrano storie di millenni. Sorprenditi davanti all’immensità della Foresta Pietrificata e lasciati ammaliare dalla natura selvaggia lungo la Skeleton Coast, per poi raggiungere l’incredibile diversità di Walvis Bay.

Concludi il viaggio tra le dune del Namib, il deserto più antico del mondo, prima di fare ritorno a Windhoek. Un viaggio che unisce comfort, avventura e il puro spirito dell’Africa.

Dettagli
Cos’è incluso
  • Assistenza telefonica in lingua italiana 24/7
  • Pernottamento in camera doppia o twin
  • I pasti menzionati nell’itinerario in ristoranti locali (set menú o buffet)
  • Noleggio auto con presa e rilascio a Windhoek aeroporto Hosea Kutako Nissan XTRAIL 4×4 e Assicurazione Super Cover
  • Secondo guidatore incluso
  • Spese contratto incluse
  • Deposito richiesto per ritiro veicolo: Zar 3000.00 (circa Eur 190.00) a mezzo carta di credito
  • Assicurazione Medico Bagaglio
Cos’è non incluso
  • Costi per il visto (ove necessario)
  • Voli nazionali e internazionali
  • Pasti diversi da quelli sopra menzionati
  • Spese personali (bevande, lavanderia, telefono, mance, ecc.)
  • Tutto quanto non indicato ne “incluso nel tour”

Cosa visiterai

I momenti salienti
del tuo viaggio

I luoghi più belli che visiterai durante il tuo viaggio

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

Giorno 1 – WINDHOEK 
Arrivo a Windhoek e ritiro dell’auto a noleggio
Prosecuzione per Otjiwarongo: soggiorno alla Waterberg Guest Farm **** – 1 notte con prima colazione inclusa, camera standard.

Giorno 2 – ETOSHA – NAMUTONI
Prosecuzione verso Etosha Park e sistemazione Namutoni Rest Camp – 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Il Parco Nazionale d’Etosha è situato nel nord della Namibia, con un’estensione complessiva di 22.900 km². Nella lingua Oshivambo il nome “Etosha” significa “grande luogo bianco”, con riferimento al colore del suolo del deserto salino che costituisce il 25% dell’area del parco. La parte centrale del parco è costituita dall’Etosha Pan, una depressione di 5000 km².
Durante la stagione delle piogge il Pan viene talvolta alluvionato dai fiumi Oshana e Omiramba. In quella secca, il Pan torna ad assumere le caratteristiche di un deserto. Il parco Etosha ospita 114 specie di mammiferi, 340 di uccelli, 110 di rettili, 16 di anfibi e persino una specie di pesce.

Fra i mammiferi presenti nel parco si possono citare elefanti, springboks, zebre, giraffe, orici, kudu, gnu, elands, dik dik, leoni, iene, leopardi e ghepardi. Endemico della zona è il raro impala dal muso nero.

Giorno 3 – ETOSHA – HALALI 
Prosecuzione all’interno di Etosha Park e sistemazione ad Halali Rest Camp; 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Giorno 4 – ETOSHA – OKAUKEJO
Prosecuzione all’interno di Etosha Park e sistemazione ad Okaukejo Rest Camp; 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Giorno 5 e giorno 6 – DAMARALAND
Uscita dal parco e prosecuzione per la bellissima zona del Damaraland. Sistemazione al Damara Mopane Lodge ***sup. – 2 notti con prima colazione inclusa, camera standard.

Twyfelfontein, bene protetto dall’UNESCO, è un sito archeologico situato nel Damaraland, a circa 90 km a ovest di Khorixas.
Il suo nome significa “sorgente incerta” ed è una delle più importanti collezioni di incisioni rupestri al mondo, è nota infatti per gli oltre 2000 geroglifici e dipinti rupestri presenti sulle rocce di arenaria.
Si ritiene che questi disegni siano stati fatti dagli antenati dei Boscimani e rappresentano soprattutto scene di caccia a diversi animali insieme alle loro impronte.
Il paleontologo francese Henri Breuil ha definito questi disegni “paesaggi dell’anima”.

Da non perdere…

La Foresta Pietrificata è il più grande accumulo di tronchi fossili dell’Africa meridionale, essi si trovano in un ottimo stato di conservazione e sono stati dichiarati monumento nazionale.
La presenza di centinaia di tronchi, più o meno esposti, perfettamente fossilizzati e per lo più completi, sta ad indicare che siano stati trasportati, deposti nel sito e rapidamente coperti di sedimenti nel corso di un grande evento di piena.
I fossili appartengono a sette differenti tipi di piante del tipo Dadoxylon arberi Seward, una conifera appartenente all’ordine Cordaitales, ora estinto, della classe delle Gymnospermae. Il legno ha subito quasi per intero un processo di silicizzazione e solo alcune parti sono state riempite da calcite. I colori variano dal marrone con striature biancastre al rosso con striature chiare; la presenza di evidenti anelli di crescita nelle sezioni dei tronchi sta ad indicare il tipo di ambiente circostante, caratterizzato da un clima stagionale con marcate variazioni di piovosità.

Giorno 7 – SKELETON COAST
Prosecuzione per Cape Cross lungo la bellissima ed unica Skeleton Coast, tappa utile per visitare la colonia delle foche – soggiorno presso il Cape Cross Lodge *** – 1 notte con mezza pensione inclusa (bevande escluse).

Giorno 8 e giorno 9 – WALVIS BAY
Prosecuzione per Walvis Bay e sistemazione alla Oyster Box Guest House **** – 2 notti con prima colazione inclusa

Giorno 10 e giorno 11
Prosecuzione per il deserto del Namib e sistemazione presso il Solitaire Lodge ***, situato proprio alle porte del deserto, in ottima posizione sia per visitare il parco sia per ritornare a Windhoek.
Soggiorno di 2 notti con prima colazione inclusa.

Il Deserto del Namib è comunemente considerato il deserto più antico del mondo essendo esistito per circa 43 milioni di anni; è una grande distesa di pianure di ghiaia e dune di tutte le forme e dimensioni che si estendono lungo la costa namibiana.
Tutta la parte occidentale della Namibia infatti è costituita dal deserto che è presente, oltre i confini della Namibia, in Angola meridionale e nella parte settentrionale della provincia del Capo in Sud Africa.
Vi si trova il Namib Naukluft National Park, il più grande parco della Namibia e il terzo più grande in Africa; la zona montana del Naukluft è stata creata come un santuario per la zebra di Hartmann e nel 2013 una grande parte del deserto è diventata un patrimonio dell’umanità sotto il nome di “Mare di sabbia del Namib”.

Giorno 12
Ritorno a Windhoek e rilascio dell’auto. Termine dei servizi.

I momenti salienti
del tuo viaggio

I luoghi più belli che visiterai durante il tuo viaggio

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

Giorno 1 – WINDHOEK 
Arrivo a Windhoek e ritiro dell’auto a noleggio
Prosecuzione per Otjiwarongo: soggiorno alla Waterberg Guest Farm **** – 1 notte con prima colazione inclusa, camera standard.

Giorno 2 – ETOSHA – NAMUTONI
Prosecuzione verso Etosha Park e sistemazione Namutoni Rest Camp – 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Il Parco Nazionale d’Etosha è situato nel nord della Namibia, con un’estensione complessiva di 22.900 km². Nella lingua Oshivambo il nome “Etosha” significa “grande luogo bianco”, con riferimento al colore del suolo del deserto salino che costituisce il 25% dell’area del parco. La parte centrale del parco è costituita dall’Etosha Pan, una depressione di 5000 km².
Durante la stagione delle piogge il Pan viene talvolta alluvionato dai fiumi Oshana e Omiramba. In quella secca, il Pan torna ad assumere le caratteristiche di un deserto. Il parco Etosha ospita 114 specie di mammiferi, 340 di uccelli, 110 di rettili, 16 di anfibi e persino una specie di pesce.

Fra i mammiferi presenti nel parco si possono citare elefanti, springboks, zebre, giraffe, orici, kudu, gnu, elands, dik dik, leoni, iene, leopardi e ghepardi. Endemico della zona è il raro impala dal muso nero.

Giorno 3 – ETOSHA – HALALI 
Prosecuzione all’interno di Etosha Park e sistemazione ad Halali Rest Camp; 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Giorno 4 – ETOSHA – OKAUKEJO
Prosecuzione all’interno di Etosha Park e sistemazione ad Okaukejo Rest Camp; 1 notte con prima colazione inclusa, bungalow standard. Giornata a disposizione per la visita del parco.

Giorno 5 e giorno 6 – DAMARALAND
Uscita dal parco e prosecuzione per la bellissima zona del Damaraland. Sistemazione al Damara Mopane Lodge ***sup. – 2 notti con prima colazione inclusa, camera standard.

Twyfelfontein, bene protetto dall’UNESCO, è un sito archeologico situato nel Damaraland, a circa 90 km a ovest di Khorixas.
Il suo nome significa “sorgente incerta” ed è una delle più importanti collezioni di incisioni rupestri al mondo, è nota infatti per gli oltre 2000 geroglifici e dipinti rupestri presenti sulle rocce di arenaria.
Si ritiene che questi disegni siano stati fatti dagli antenati dei Boscimani e rappresentano soprattutto scene di caccia a diversi animali insieme alle loro impronte.
Il paleontologo francese Henri Breuil ha definito questi disegni “paesaggi dell’anima”.

Da non perdere…

La Foresta Pietrificata è il più grande accumulo di tronchi fossili dell’Africa meridionale, essi si trovano in un ottimo stato di conservazione e sono stati dichiarati monumento nazionale.
La presenza di centinaia di tronchi, più o meno esposti, perfettamente fossilizzati e per lo più completi, sta ad indicare che siano stati trasportati, deposti nel sito e rapidamente coperti di sedimenti nel corso di un grande evento di piena.
I fossili appartengono a sette differenti tipi di piante del tipo Dadoxylon arberi Seward, una conifera appartenente all’ordine Cordaitales, ora estinto, della classe delle Gymnospermae. Il legno ha subito quasi per intero un processo di silicizzazione e solo alcune parti sono state riempite da calcite. I colori variano dal marrone con striature biancastre al rosso con striature chiare; la presenza di evidenti anelli di crescita nelle sezioni dei tronchi sta ad indicare il tipo di ambiente circostante, caratterizzato da un clima stagionale con marcate variazioni di piovosità.

Giorno 7 – SKELETON COAST
Prosecuzione per Cape Cross lungo la bellissima ed unica Skeleton Coast, tappa utile per visitare la colonia delle foche – soggiorno presso il Cape Cross Lodge *** – 1 notte con mezza pensione inclusa (bevande escluse).

Giorno 8 e giorno 9 – WALVIS BAY
Prosecuzione per Walvis Bay e sistemazione alla Oyster Box Guest House **** – 2 notti con prima colazione inclusa

Giorno 10 e giorno 11
Prosecuzione per il deserto del Namib e sistemazione presso il Solitaire Lodge ***, situato proprio alle porte del deserto, in ottima posizione sia per visitare il parco sia per ritornare a Windhoek.
Soggiorno di 2 notti con prima colazione inclusa.

Il Deserto del Namib è comunemente considerato il deserto più antico del mondo essendo esistito per circa 43 milioni di anni; è una grande distesa di pianure di ghiaia e dune di tutte le forme e dimensioni che si estendono lungo la costa namibiana.
Tutta la parte occidentale della Namibia infatti è costituita dal deserto che è presente, oltre i confini della Namibia, in Angola meridionale e nella parte settentrionale della provincia del Capo in Sud Africa.
Vi si trova il Namib Naukluft National Park, il più grande parco della Namibia e il terzo più grande in Africa; la zona montana del Naukluft è stata creata come un santuario per la zebra di Hartmann e nel 2013 una grande parte del deserto è diventata un patrimonio dell’umanità sotto il nome di “Mare di sabbia del Namib”.

Giorno 12
Ritorno a Windhoek e rilascio dell’auto. Termine dei servizi.

Clima e viaggio: tutto quello che devi sapere
sulle temperature

Il nostro impegno per i dettagli
La Namibia, l’ex Africa del Sud-Ovest, ha un clima sub-tropicale, desertico lungo la costa e al sud, mentre nelle zone interne del centro-nord e nel nord-est è arido, ma con una stagione delle piogge da novembre a marzo. Il Paese è attraversato dal Tropico del Capricorno, ma lungo la costa scorre una corrente fredda, la Corrente del Benguela, mentre l’interno è occupato da un altopiano. Ne deriva che il clima è più fresco e secco di quanto si potrebbe pensare. Ciò non toglie che in estate possa fare molto caldo, soprattutto a una certa distanza dal mare e nelle zone poste a quote non troppo elevate. Vi possono essere giornate torride da settembre a marzo al nord, da novembre a gennaio a Windhoek, che si trova ad una quota elevata, e da settembre ad aprile o inizio maggio al centro-sud. Durante l’inverno invece nell’altopiano può fare freddo di notte, con leggere gelate possibili ovunque. Il Paese ospita riserve e parchi naturali di grande bellezza, come la riserva di Etosha. Trovandosi nell’emisfero australe, ha le stagioni invertite rispetto all’Europa, e il periodo più fresco va da maggio ad agosto.

Contattaci per creare
il tuo viaggio su misura

Contattaci per creare il tuo viaggio su misura

Esplora il mondo e vivi senza stress

Budget a persona - Questo campo è obbligatorio.